AMALFI… ULTIMA TAPPA!

AMALFI… ULTIMA TAPPA!

Il nostro viaggio termina con un…

 .

 .

Amalfi serale

amalfiEccoci qui, sono le 19:00 passate e tra poco il ristorante ci aspetta così ci avviamo a chiudere il nostro giro della Costiera Sorrentina/Amalfitana con un bellissimo paesino… Amalfi. Io e la mia zavorrina ormai ci siamo la fame inizia a farsi sentire, il caldo ci ha stancati ma non abbattuti… un ultimo giro qui ce lo siamo concesso.

Dopo la serie di curve che da Positano portano ad Amalfi ecco quello che ci accoglie… un a bellissima aiuola verde, con il traffico controllato ed ordinato, c’è chi prosegue il giro della costiera, chi gira intorno all’ aiuola e torna dietro e chi, come noi, coglie le ultime luci prima del tramonto per ammirare questa bellissima cittadina.
Dopo un attimo di smarrimento finalmente troviamo qualche forza dell’ ordine a cui chiediamo informazioni su dove parcheggiare il motorino e, dopo circa 15 minuti di ricerca del parcheggio, paghiamo e inizia il nuovo tour. Non siamo stati moltissimo perchè eravamo davvero molto stanchi, il caldo ci aveva distrutto ma non ci siamo voluti privare di questa e bellezza e, così, passata la porta principale, Amalfi subito si è rivelata a noi in tutta la sia favolosa bellezza e ci ha regalato un scorcio del duomo con un cielo azzurrino mentre calava la sera, la bellezza non si può spiegare,si può solo ammirare!!!

Storia di Amalfi

Amalfi, secondo la storia, sembrerebbe nata in epoca romana, infatti dalle ricerche effettuate, il motto della città è Descendit ex patribvs romanorvm. Amalfi, all’ epoca delle repubbliche marinare, si candidò per diventare tale ma, negata l’ autorizzazione, furono riconosciute con tale nome solamente Pisa, Venezia e Genova, città con le quali ci furono battaglie per il controllo del Mediterraneo.
La città, nel IX secolo, raggiunse il suo massimo splendore che, però, fu distrutto prima dalla conquista Normanna, poi dal saccheggio dei pisani e, infine, da una tempesta con conseguente maremoto. Tutte queste vicende portarono la città in un baratro di decadenza.
Ultima curiosità legata ad Amalfi è la gara a cui partecipa, ossia, il Palio delle Antiche Repubbliche Marinare dove sfida le città marinare per eccellenza.

Cosa vedere ad Amalfi

Amalfi, anche se piccola, offre al turista moltissime attrazioni come:

  • Duomo di Amalfi
  • Chiesa di Santa Maria a Piazza
  • Chiostro del Paradiso
  • Fontana di Sant’Andrea
  • Valle dei Mulini
  • Museo del SS. Crocifisso (Cattedrale antica)
  • Cappella di Sant’Anna La Scura
  • Cappella di San Giuseppe dei Castriota
  • Cappella di San Lorenzo
  • Cappella di San Basilio
  • Chiesa di Santa Maria del Carmine (Amalfi)
  • Chiesa di Santa Maria del Pino
  • Chiesa di Santa Maria della Neve (Amalfi)
  • Cappellina di Santa Maria delle Grazie
  • Chiesa di San Pietro Apostolo a Tovere
  • Cappellina di Santa Maria Annunziata
  • Museo civico di Amalfi;
  • Museo degli Antichi Mestieri e dell’Arte Contadina;
  • Museo Diocesano;
  • Museo della Carta;
  • Museo della Bussola e del Ducato marinaro di Amalfi

Dove mangiare ad Amalfi:

Da una ricerca condotta su TRIPADVISOR abbiamo scovato queste due soluzioni mangerecce:

  • Cocktail Bar Pogerola Amalfi Coast
  • Eolo

Non sappiamo esattamente come siano perchè non abbiamo avuto modo di provarli ma, presto, lo faremo e vi daremo il nostro parere in un articolo.

Dopo quest’ ultima tappa vi lasciamo alla vostra bella giornata augurandovi un buon lavoro o un buon prosieguo.
Se siete stati ad Amalfi e volete consigliarci un posticino, esserci di aiuto o scrivere la vostra esperienza… beh fate pure, noi saremo felici di leggerla e magari commentare insieme questo bellissimo posto.
Per chi volesse andare… beh non dimenticate di prenotare attraverso TRAVELPROMOTIONVIAGGI cliccando nella sezione contatto oppure… sul banner di booking.com con il quale avrete tutta la nostra assistenza!

Buona giornata

A presto dal tuo travel promoter di fiducia
Agente Viaggi Ftravelpromoter

viaggi ftravelpromoter

Related Posts

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.